Riabilitazione implantoprotesica postestrattiva full-arch con protesi avvitata tipo Toronto a carico immediato

DESCRIZIONE CLINICA

In considerazione delle aumentate esigenze dei pazienti che richiedono riabilitazioni immediate funzionali ed estetiche, la ricerca è stata indirizzata verso lo studio di nuovi protocolli che prevedano un periodo sempre più breve di guarigione degli impianti.

Si è dimostrato che il carico immediato permette di ottenere l’osteointegrazione degli impianti con risultati comparabili a quelli ottenuti con il carico differito. Tuttavia, al fine di prevenire la fibrointegrazione degli impianti sottoposti a carico immediato, è stata sottolineata l’importanza del controllo dei micromovimenti presenti all’interfaccia osso-impianto che non devono essere superiori alla soglia di 100-150 micron.

Per tale motivo è stata dedicata particolare attenzione alla fase protesica che deve prevedere la realizzazione di una protesi, in primis provvisoria e in seguito definitiva, rigida e passiva.

Queste caratteristiche sono risultate determinanti al fine di garantire una assoluta stabilità, una idonea distribuzione dei carichi occlusali senza creare tensioni a livello degli impianti.

In questo articolo vogliamo illustrare il nostro protocollo di carico immediato per protesi avvitate tipo Toronto, un nuovo modo di interpretare vecchi concetti ottenendo il massimo da ognuno di essi.

Questo protocollo si articola in cinque fasi:

  1. PIANIFICAZIONE
  2. CHIRURGIA
  3. PROTESI PROVVISORIA A CARICO IMMEDIATO
  4. PROTESI DEFINITIVA DOPO 7 GIORNI
  5. REVISIONI

IL CASO

Paziente di sesso femminile aa. 69.
All’anamnesi ipertensione, cardiopatia, epatite B, allergia iodio, stent iliache e aorta addominale. 

1. PIANIFICAZIONE:

Si eseguono le impronte preliminari delle arcate dentarie, le registrazioni occlusali, le foto e una Tac CBCT.

2. CHIRUGIA:

Si eseguono le estrazioni, il posizionamento degli impianti e la ricostruzione ossea. 

3. PROTESI PROVVISORIA A CARICO IMMEDIATO:

Contestualmente all’intervento precedentemente descritto si finalizza e si consegna la protesi provvisoria fissa tipo Toronto.
Nella stessa seduta si effettuano le registrazioni di una protesi identica alla provvisoria utilizzata come dima protesica dal tecnico in laboratorio.

4. PROTESI DEFINITIVA DOPO 7 GIORNI

Si procede allo smontaggio della protesi provvisoria, alla rimozione delle suture e alla consegna della protesi definitiva con struttura metallica rigida e passiva.
La protesi definitiva presenterà tutte le correzioni funzionali ed estetiche verificate sulla protesi provvisoria immediata.

5. REVISIONI

Dopo aver tolto le suture e consegnato il Toronto definitivo, si programmano due controlli a 2 mesi e a 4 mesi in cui saranno valutati:

  • il rapporto occlusale in considerazione del fatto che la mancanza di controllo propiocettivo può modificare i contatti.
  • Il serraggio delle viti di connessione da effettuare con chiave dinamometrica manuale o meccanica tarata a 20 Ncm.
  • Le RX di controllo.
  • La chiusura degli alloggi delle viti con resina composita (solo al controllo dopo 4 mesi).
  • La ribasatura della sella edentula (solo se necessaria al controllo dopo 4 mesi)

 

Share:

Lascia un commento